JappoAnime - Hellsing: Ultimate


Nuovo viaggio nell'animazione giapponese, nuovo anime da incensare in JappoAnime, rubrica un po' lasciata a se stessa (lo so) ma che torna in questo torrido ultimo giorno di Luglio con un opera a tanto così dalla sua conclusione: sto parlando di Hellsing: Ultimate.

Hellsing: Ultimate è una serie di OVA tratta dal quasi omonimo manga scritto e disegnato da Kōta Hirano, Hellsing (ヘルシング, Herushingu). Ultimate perchè si distingue dalla serie anime "classica" di 13 episodi che , dopo aver seguito fedelmente i primi due volumi del manga, se ne distacca prendendo una strada completamente differente. La versione di cui parlerò io è invece fedelissima all'opera cartacea in tutto e pertutto, a partire dalla storia per arrivare ai disegni. E' tutt'ora in corso di pubblicazione (si aspetta il decimo e - probabile - ultimo episodio), famosa per i contenuti violenti e le alte dosi di splatter che la rendono una action/horror in tutto e per tutto. 

La storia è quella dei Royal Knights of Protestant Order, casato di Londra conosciuto come Istituto Hellsing che al servizio di sua maesta la Regina combatte contro le creature sovrannaturali che minano la pace dell'Inghilterra protestante. Al comando dell'ordine c'è Integra Fairbrook Wingates Hellsing discendente del primo Lord Hellsing, cacciatore di vampiri famoso per aver sconfitto Dracula.
A fianco della ragazza c'è Alucard, arma segreta dell'organizzazione, potentissimo vampiro assogettato al volere della famiglia che attraverso esperimenti misteriosi ne ha accresciuto i poteri, rendendolo quasi imbattibile.  

Disegnato da Ryoji Nakamori e diretto da vari registi che si alternano al timone dei vari episodi, Hellsing: Ultimate è una serie cupa e violenta, adulta sia per i contenuti che per le tematiche. Caratterizzata da colori scuri, che virano violentente sul rosso del sangue e del fuoco, è un concentrato di cattiveria e stile a partire dai personaggi principali, Alucard e Integra, per passare ai vari comprimari (vampiri, licantropi, killer e preti assassini) e agli antagonisti, su cui svetta il Maggiore a capo dell'organizzazione Millennium, gruppo di nazisti che dalla fine della Seconda Guerra Mondiale cerca il riscatto sugli antichi nemici del Terzo Reich e soprattutto sui celi di Londra, città/obiettivo mai raggiunto.
La storia raccontata da questo bellissimo anime è complessa e ben articolata, le carte messe in tavola portano in un unica direzione e le pedine in campo sono eterogenee ma mantengono un filo conduttore ben preciso, diverse per intenti ma con un obiettivo comune, ovvero l'affermazione del sogno che agisce da spinta ideale per ogniuna di loro.


Se superficialmente Hellsing: Ultimate appare come un'opera priva di spessore, più impegnata a mettere in mostra arti mozzati e azioni di guerra cruente e fantasiose, man mano che la storia progredisce emergono diverse tematiche di spessore, che variano dal senso della guerra vista non più come lotta per l'egemonia dei vincitori sui vinti ma come condizione essenziale dell'umanità, che attraverso questa si mette alla prova nel tentativo di attuare un'affermazione individuale (visione distorta che non porta ad altro che all'autoannientamento), al senso ultimo della vita, intesa come sogno da cui siamo destinati a svegliarci per poi ritrovarci a tu per tu con la dura realtà: nulla è per sempre, c'è sempre una fine per quanto lontana possa sembrare. E dopo la fine non c'è altro.
Di questo si è reso conto già da tempo Alucard (che non è altri poi che Dracula, sconfitto da Van Hellsing e asservito al suo casato in qualità di arma definitiva), immortale che non crede nell'immortalità, uomo non più uomo che rimpiange la propria umanità vista come requisito fondamentale per il progresso personale. In qualità di non-morto Alucard è un mostro destinato alla sconfitta proprio per la sua impossibilità a rinnovarsi e consapevole del proprio ruolo che lo rende estemoraneo alla Storia, un boia vittima del suo ruolo. Gli fa da controaltare il Maggiore, anche lui imprigionato in un ruolo dal quale non vuole uscire, volontarimante, per scelta. Lui sì uomo e mostro allo stesso tempo, cosa che lo rende ancora più pericoloso.


Nel mezzo ci sono vampiri e umani, c'è Seras Victoria - umana divenuta vampira che non riesce ad accettare la propria nuova natura - e Pip Bernadotte, mercenario anch'egli vittima del proprio ruolo ma di cui si riuscirà a liberare in un ultimo atto d'amore estremo. C'è Maxwell, il capo della Sezione Iscariota XIII alle dipendenze del Vaticano, che vede nel potere l'unica possibilità per non essere più solo, e Padre Anderson, che sceglierà di diventare un mostro solo per proteggere i suoi ideali e le persone che ama. C'è anche Walter, il maggiordomo e lo shinigami, che combatte contro il tempo che passa e non lascia scampo e infine lei, Integra, la donna è il Master, forte ma pervasa dai dubbi, fragile ma che non vuole arrendersi, che ricerca nella propria esistenza un senso al proprio ruolo e non il contrario. 
Tutti questi personaggi, amano, si muovono e desiderano, cercano ma non sempre trovano e alla fine arriverà l'alba a illuminare la lunga notte in cui si sono trovati imprigionati, il sole che sovrasterà le macerie con cui tutti si troveranno a fare i conti.


Parliamo quindi non di un semplice anime d'intrattenimento ma di un'opera che porta con se riflessioni e sentimento, senza dimenticare l'azione che comunque fa da padrona. 
Da una costola di Hellsing è nata Hellsing: The Down, in cui si narrano le vicende della spedizione in Polonia di Hellsing contro il Millennium, durante la seconda Guerra Mondiale. Lo scopo de il Millennium, già da allora, era infatti creare un esercito di ghoul. 
Hellsing è un anime consigliato ad un pubblico adulto ma soprattutto maturo. E' bello, con personaggi uberfighi. C'è la Regina d'Inghilterra, ci sono i nazisti sui dirigibili, c'è sangue e c'è Dracula. Per gli amanti del genere è imperdibile, per tutti gli altri da vedere. 

Per concludere, ecco un video fatto da me in onore non solo della serie ma soprattutto dei suoi due protagonisti:



Commenti

  1. Hellsing <3 mi piaceva un sacco, avevo iniziato a collezionare il manga.... dovrò guardarlo! :3 E poi sono proprio nel periodo giusto!

    RispondiElimina
  2. Avevo comprato i primi due numeri del manga ma, per problemi budgetari dell'epoca, avevo dovuto smettere.
    Comunque mi sembrava molto interessante, potrei recuperare la serie!

    RispondiElimina
  3. @Momo: guardalo ma volendo puoi anche aspettare l'ultimo OAV che dovrebbe uscire a fine Agosto

    RispondiElimina
  4. @Babol: te la consiglio, la Ultimate è fedelissima al manga e veder le azioni a colori non ha prezzo.

    RispondiElimina

Posta un commento

... e tu, cosa ne pensi?

Post più popolari