Biografie Casuali: Eliza Dushku


Nuovo appuntamento con le biografie di Combinazione Casuale, ovvero Biografie Casuali. Questa volta la protagonista è una delle attrici più proficue e in sordina del cinema americano, sfruttata molto ma non sempre bene. Ha legato il proprio nome a due serie televisive cult: Buffy - L'ammazzavampiri e lo spin-off Angel. Sto parlando di Eliza Dushku
Ecco, Eliza è una di quelle attrici conosciute soprattutto per i suoi ruoli in pellicole e programmi horror, ma che non è mai stata considerata una vera e propria diva. Ma andiamo con ordine:

la Dushku nasce in America nel 1980 ma è di origini albanesi. Esordisce a soli undici anni nel mondo del cinema con un ruolo da protagonista, quello di Alice in Calde Notti d'Estate, di Craig Bolotin. Eliza è talmente brava che subito attira l'attenzione di alcuni importanti produttori. Da lì in poi è una serie di partecipazioni in film dal grande cast: l'anno seguente (1993) è in Voglia di Ricominciare con De Niro e un giovane Di Caprio e nel 1994 al fianco di Schwarzenegger e Jamie Lee Curtis in True Lies. Nel 1995 è nel cast del film Mariti Imperfetti e l'anno successivo in In Corsa contro il Sole di Charles T. Kanganis.

Dopo questa serie di film in una manciata di anni, a soli sedici anni, Eliza smette temporaneamente con il cinema per potersi dedicare agli studi. Il suo ritorno sulle scene è datato 1998 e coincide con la serie tv che le porterà tanta fortuna: Buffy. Qui il suo personaggio, Faith, diventa uno tra i più popolari tra i telespettatori, tanto da comparire nello spin-off Angel e ricevere la proposta per uno spin-off tutto suo, di cui gira Eliza l'episodio pilota per poi lasciar tutto e partecipare alla serie Tru Calling della Fox. L'esperienza televisiva non le impedisce di continuare a fare cinema: nel 2000 è co-protagonista nella commedia Ragazze nel pallone, il 2001 è il momento del suo primo film horror, Soul Survivors, che mette in luce tutta l'abilità dell'attrice nel ruolo di screem girl. Nel 2002 partecipa allo scialbo Colpevole d'Omicidio


Il ritorno all'horror è datato 2003 e ha il nome di Wrong Turn, survivor horror di cui è protagonista. Lo stesso anno però partecipa alla commedia The Kiss consacrando il proprio duplice animo. Tra il 2005 e il 2006 la Dushku lavora in teatro, che lascia per partecipare al film-tv della Fox Nurses.
2007: è l'anno di tre film ovvero Nobel Son, col super cast Danny DeVito, Bill Pullman e Peter Boyle, il film indipendente On Broadway e Sex & Breakfast di Miles Brandman
Dal 2008 è invece il momento di una nuova serie di film thriller/horror come il brutto Alphabet Killer di Rob Schmidt, che però le vale un premio come miglior attrice protagonista in un film Horror, Open Grave e The Coverup di Brian Jun. Sempre nel 2008 torna al dramma con Bottle Shock di Randall Miller
Attualmente la sua carriera è in leggero declino ed è soprattutto televisiva, con partecipazioni in vari serial e una serie tutta per lei, Dollhouse del genio Joss Whedon, che però si rivela un flop.
Nel 2012 ha esordito come regista col documentario Dear Albania, sulla nazione di origine paterna che ha sempre amato e che ha visitato più volta.
Eliza Duchku ha recitato anche in video musicali come I'm just a kid dei Simple Plane e Rockstar dei Nickelback. Attualmente è fidanzata con l'ex giocatore di basket Rick Fox.

Bella, dai tratti particolari e il fisico mozzafiato, la Dushku è una delle attrici più sexy del mondo. Le sue foto parlano da sole.

 


Filmografia Ragionata:

Film
  
Calde notti d'estate (That Night), di Craig Bolotin (1992) 
Voglia di ricominciare (This Boy's Life), di Michael Caton-Jones (1993) 
True Lies, di James Cameron (1994) 
Mariti imperfetti (Bye Bye Love), di Sam Weisman (1995) 
In corsa con il sole (Race the Sun), di Charles T. Kanganis (1996) 
Ragazze nel pallone (Bring It On), di Peyton Reed (2000)
Jay & Silent Bob... Fermate Hollywood! (Jay & Silent Bob Strike Back), di Kevin Smith (2001)
Soul Survivors, di Stephen Carpenter (2001) 
Un ragazzo tutto nuovo (The New Guy), di Ed Decter (2002) 
Colpevole d'omicidio (City by the Sea), di Michael Caton-Jones (2002) 
Wrong Turn, di Rob Schmidt (2003) 
The Kiss, di Gorman Bechard (2003) 
On Broadway, di Dave McLaughlin (2007) 
Nobel Son, di Randall Miller (2007) 
Sex & Breakfast, di Miles Brandman (2007) 
Bottle Shock, di Randall Miller (2008) 
The Alphabet Killer, di Rob Schmidt (2008) 
The Coverup, di Brian Jun (2008) 
Open Graves, di Álvaro de Armiñán (2009) 
Locked In, di Suri Krishnamma (2010) 
Herd Mentality, di Andy Cadiff (2011) 
Roar of the Crowd, di Andy Cadiff (2011)
Tv

Buffy - L'ammazzavampiri (20 episodi, 1998-2003) 
Angel (6 episodi, 2000-2003) 
Tru Calling (26 episodi, 2003-2005)
Nurses, di P. J. Hogan (Film-tv, 2007)
Dollhouse (26 episodi, 2009-2010)

Regia

Dear Albania (2012)


Commenti

  1. parlano,parlano,vedi che l'est è sempre er mejo!

    RispondiElimina
  2. Est, ovest, sud, nord, fossero tutte come lei :D

    RispondiElimina
  3. si,ma la mia esperienza popolare,da strada te dico:est! ^_^
    No,bè hai ragione te..w le donne ! ^_^

    RispondiElimina
  4. grandissima!
    peccato che dopo l'ottimo dollhouse sia un po' sparita...

    RispondiElimina
  5. Dollhouse è stato un flop clamoroso. Peccato per lei che però continua a lavorare e non demorde.

    RispondiElimina

Posta un commento

... e tu, cosa ne pensi?

Post più popolari