Thyna.K - Silenzio by Frank Romantico


Oggi, visto che è Domenica e siamo alla pre-vigilia di Natale, mi concedo un altro post autoreferenziale. Lo so, penserete "che noia", ma questo cosa vuole da noi, però dai, prometto che non vi ruberò troppo tempo e non vi darò fastidio. Combinazione Casuale è un blog di cinema che parla anche di musica e altre cosette. Tra le "altre cosette" c'è la poesia. Non spesso, solo qualche volta. A volte capita che io stesso ne scriva qualcuna. Poi arriva il momento in  cui musica e poesia si fondono e nascono cose belle. Nasce il cantautorato (ogni volta che penso a questa parola mi vengono in mente due veri artisti: De Andrè e Tenco), nascono sperimentazioni. Nascono i reading poetici. 

Dopo già un esperienza in tal senso io e l'artista milanese Thyna K ci abbiamo deciso di riprovare. A dire il vero io non è che abbia fatto molto: ho messo a disposizione le mie parole. Lei ha fatto tutto il resto. La poesia si chiama Silenzio e questo è anche il nome del reading in questione. Lo volete ascoltare? Eccolo qui:


Di Thyna ho già parlato qualche mese fa, se ve lo siete perso vi rimando al post in questione cliccando QUI. Lei è brava, bella e le piace rischiare. Non esiste creazione senza un minimo di rischio. Per questo non ho dubbi, lei è una creativa. E io, che sono solo uno scribacchino da salotto, la ringrazio per aver voluto doppiare questa collaborazione. 

Che dirvi ancora? Ci leggiamo domani per gli auguri. Intanto vi auguro una buona Domenica.

Testo:

Non parlatemi di sogni,
di amore,
di tutte quelle cose lì
che si infrangono
ancora prima di toccarle.

Non parlatemi di come dormite la sera,
di chi sta meglio e chi sta peggio,
dei dovrei, i vorresti e i vedrai.
Non voglio più guardare,
non voglio più essere costretto a vedere
la scia infinita di ogni fallimento.

Ci sono i mostri, lì fuori,
i mostri
pronti a mangiarti
e a farti diventare come loro
(i mostri)
donne dalle gambe larghe
e seni grandi come rimpianti.

Non raccontatemi ragioni,
che tentare e meglio che fallire.
Voglio guardarvi esplodere, invece,
e sorridere,
drogati di perchè e di shopping
e birra da discount sul punto di scadere.

E dicevano che la poesia ci avrebbe salvati,
ma non è vero
e siamo ancora qui ad attendere
che qualcuno ne scriva una.

Commenti

  1. Salve,
    augurandoti un buon Natale e un felice anno nuovo, ti invito a votare migliori film del 2012 sul mio blog. Nella pagina trovi anche il link per votare come "blogger cinematografico". Ovviamente, l'invito è esteso a tutti i blogger di cinema che non sono ancora riuscito a contattare e a tutti gli amanti del cinema.

    A presto!!!

    RispondiElimina
  2. "E dicevano che la poesia ci avrebbe salvati, ma non è vero e siamo ancora qui ad attendere che qualcuno ne scriva una" e per fortuna accade... davvero bella questa poesia..

    RispondiElimina

Posta un commento

... e tu, cosa ne pensi?

Post più popolari