Biografie Casuali: Michael Fassbender - Miglior attore casuale 2012


Ed è arrivato il momento di parlare del Miglior Attore Casuale 2012 e di dedicargli il secondo appuntamento del 2013 con Biografie Casuali. Questo attore, nel sondaggione di fine anno, ha sicuramente sbaragliato la concorrenza e, ammettiamolo, in un certo senso se lo merita, vuoi perché è bravo, vuoi perché ha partecipato a più film in due anni di tanti altri colleghi. Ora, io lo ammetto: pur riconoscendolo bravo lo trovo altamente antipatico. In altre parole non lo sopporto. Ma Michael Fassbender ha dimostrato di essere un attore duttile e bravo. E quel che è giusto è giusto. 

Michael Fassbender è nato il 2 Aprile del 1977 in Germania (al tempo Germania Ovest) da madre irlandese e padre tedesco. Già a due anni si trasferisce però in terra materna e a diciassette si dedica per la prima volta alla recitazione teatrale dedicandosi a corsi di teatro nella sua scuola, mentre terminati gli studi si iscrive al Drama Centre London. Stranamente, all'inizio, la carriera di Fassbender fece fatica a decollare. Per i primi anni la sua attività fu più che altro un'inattività. Il suo primo ruolo è in un certo senso quello all'interno della miniserie televisiva HBO Band of Brothers nel 2001 e, contemporaneamente, recita in radio (Dracula) e a teatro (Le Iene). Ma la sua carriera, inizialmente, è prettamente televisiva.


Bisogna aspettare il 2006 per vederlo impegnato per la prima volta al cinema, è il film di debutto è 300 di Zack Snyder. Non un ruolo da protagonista ma la possibilità di farsi notare da grande pubblico e dagli addetti ai lavori. E infatti nel 2007 viene scritturato per l'opera prima in lingua inglese di Francois Ozon, Angel. Il 2008 è l'anno di Hunger (di Steve McQueen) che gli permette di ottenere i primi riconoscimenti, in questo caso il premio come miglior attore ai British Independent Film Awards di quell'anno. Ma recita anche nel survivor horror Eden Lake, di Watkins. Il 2009 è invece l'anno del suo secondo premio, il London Critics Circle Film Award per il suo ruolo da non protagonista nel film Fish Tank. Ormai la sua carriera è lanciata: lo stesso anno viene inserito da Tarantino nel cast del suo Bastardi Senza Gloria e quello dopo scritturato da Marshall nel film Centurion. Ma è il 2011 l'anno del boom, perché Fassbender viene scritturato per una serie di film tutti di un certo rilievo: Jane Eyre di Cary Fukunaga, X-Men - L'inizio di Matthew Vaughn, Knockout - Resa dei conti di Steven Soderbergh, A Dangerous Method di David Cronenberg e Shame di Steve McQueen. Tanti film (più di quanti altri attori si sarebbero potuti permettere) e tutte interpretazioni da manuale. Anche per questo viene scelto da Ridley Scott, nel 2012, per uno dei ruoli principali nel colossal fantascientifico Prometheus

Quindici film in cinque anni, faccia da schiaffi e talento innato. Duttilità. Queste sono le caratteristiche di Michael Fassbender. Un attore che farà (sicuramente) ancora parlare di se. E noi lo aspettiamo al varco. O almeno lo aspetto io.




Filmografia Ragionata:

300, di Zack Snyder (2007) 
Angel - La vita, il romanzo (Angel), di François Ozon (2007) 
Hunger, di Steve McQueen (2008) 
Eden Lake, di James Watkins (2008) 
Blood Creek, di Joel Schumacher (2009) 
Fish Tank, di Andrea Arnold (2009) 
Bastardi senza gloria (Inglourious Basterds), di Quentin Tarantino (2009) 
Centurion, di Neil Marshall (2010) 
Jonah Hex, di Jimmy Hayward (2010) 
Jane Eyre, di Cary Fukunaga (2011) 
X-Men - L'inizio (X-Men: First Class), di Matthew Vaughn (2011) 
A Dangerous Method, di David Cronenberg (2011) 
Knockout - Resa dei conti (Haywire), di Steven Soderbergh (2011) 
Shame, di Steve McQueen (2011) 
Prometheus, di Ridley Scott (2012)

Commenti

  1. grande fassbender!
    e prima o poi riuscirà a conquistare anche la tua simpatia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ora mi limito a riconoscerne la bravura :D

      Elimina
  2. Decisamente bravo. Indiscutibilmente affascinante, leggendo alcune interviste qua e la non risulta nemmeno così sgradevole. Poi per carità, capisco che basarsi su un'intervista per farsi un'opinione su qualcuno è poca roba, ma insomma. Avendolo votato nel tuo sondaggione posso ritenermi soddisfatta.
    P.S. -> avevo votato anche per la Cotillard.
    Mi piace vincere facile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ponzi ponzi popopon? Comunque concordo su entrambe le due scelte, anche se non ho votato la Cotillard :D

      Elimina
  3. Scusa, ma antipatico perché? C'è una ragione? Per me Fassbender è un attore fantastico, un uomo altamente affascinante, ma anche una persona di una simpatia travolgente. Ti consiglio - se hai voglia - di vedere qualche intervista (tipo questa http://www.youtube.com/watch?v=Llu_hZr9vh4) o di leggere cosa dicono di lui le persone (attori e registi) che hanno lavorato con lui, Cronenberg, ad esempio e capirai. Ha il "difetto" di essere molto sincero, è questa la ragione? Ma soprattutto, è un difetto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non volevo essere così netto, semplicemente è un "volto" che non mi piace, una questione di pelle per quanto riguarda l'attore, non l'uomo. Non saprei come spiegarlo meglio, a dire il vero. Non per questo non ne riconosco la bravura.

      Elimina
    2. Non sarà perché sei un uomo (credo, dal tuo nick)? Eh eh eh ....

      P.S. Mi spiace scrivere come anonimo, ma non so come fare per inserire il mio nome.

      Elimina
    3. Uh, no, sono un uomo ma non si tratta di quello... è proprio antipatia innata :D

      Puoi mettere comunque il tuo nome, se ti va ;)

      Elimina
  4. Mi chiamo Irene, piacere. Fra l'altro, perché "miglior attore casuale"? Sono una rompiballe, scusami.

    RispondiElimina
  5. Francesco, piacere mio. Casuale perché é il miglior autore di combinazione casuale :D puoi chiedere tutto quello che vuoi, tranquilla

    RispondiElimina
  6. dangerous method e centurion son i suoi film che amo di più e anche Angel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angel non l'ho visto, per me una spanna sopra in Prometheus e X-Men.

      Elimina
  7. Tanta, tanta, tantissima roba.
    E' dai tempi di Eden Lake che tifo per quest'uomo, bellissimo e bravissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, veramente non male in Eden Lake

      Elimina
  8. E' bravissimo in tutto ciò che ho visto; anche in quella cagata cosmica di "Angel" (per me, ma vedo che a qualcuno è piaciuto), lui comunque è bravo e riesce a ritagliarsi la sua parte. Però il personaggio disperato di "Shame" mi è entrato dentro al cuore, quella rabbia, quell'intensità, quel senso di sentirsi perso e senza via d'uscita mi hanno schiacciata.

    Irene

    P.S. Sì, Frank, se io leggessi con più attenzione, eviterei di fare domande sceme, sorry!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che sia uno dei più bravi della sua generazione è indubbio ;)

      Elimina
  9. Leggo di X-men, Prometheus, Eden Lake, Centurion (vabbè ...). Ma, prima di Shame, qualcuno l'ha visto in Hunger? Mostruoso e non solo per il dimagrimento, quello è solo un dato tecnico. Ma gli occhi, la luce e la forza degli occhi e il modo così unico di recitare con il corpo, ah, mamma mia ....

    Irene

    RispondiElimina

Posta un commento

... e tu, cosa ne pensi?

Post più popolari